“…Ma che dolore aver visto sparire in quest’ultimo decennio la stragrande maggioranza delle sale, specie nelle campagne, come se i paesi si fossero spenti tutti del loro Fulgor, Astra, Splendor, rimanendo bui e deserti di notte. […] Ma torneranno sale vere, da nuove futuribili crisalidi, pronte a ricostruire tutte le ricchezze dell’inconscio umano che in un primo tempo avevano contribuito a dilapidare. Tanto più che le grandi mutazioni storiche autorizzano a molte nuove speranze in tutti i campi.”
Il buio dei paesi senza cinema, Andrea Zanzotto, 1989

 

Il cinemambulante è un furgoncino-cinema che durante l’estate gira per le città e per i paesi portando con sé una valigia piena di buoni film e documentari da proiettare. Ad ogni tappa un grande schermo gonfiabile, un proiettore, le casse e delle sedie trasformano una piazza, una corte o un parco in un cinema aperto a tutti.
Il “cinema ambulante” è un’idea dei pionieri della storia del cinema che all’inizio del Novecento giravano per l’Italia e caricavano il “cinematografo” sui loro carri ambulanti di spettacoli e intrattenimenti.
Il nostro furgoncino-cinema è stato progettato da Pier Paolo Giarolo.

Start typing and press Enter to search